mercoledì 24 settembre 2014

Tutorial - Come interpretare un tema orario - Parte Prima



Abbiamo letto e capito il nostro libro di astrologia oraria preferito, calcolato un tema orario, e non vediamo l'ora di interpretarlo. Accendiamo il computer o l'iPad, e guardiamo e riguardiamo il tema ma non riusciamo a capire quali sono i passi giusti da seguire nella delineazione, e non ricordiamo quali sono i fattori da considerare nel tema. 

Così andiamo avanti ed indietro tra il libro di oraria ed il computer fin quando non ci stanchiamo, e lasciamo perdere la carta. Eppure l'interpretazione sembrava la cosa più facile del mondo, con l'autore delineava la carta in modo così chiaro e sicuro. Perchè noi non riusciamo a fare altrettanto?


La risposta si trova in questo esempio di interpretazione, tratto da un famoso classico moderno dell'oraria. Traduco:






Esempio di interpretazione

 

Tema #3. Il cliente deve accettare l'offerta di lavoro? 14 maggio 1970, 15:10, Washington D.C.


Il tema #3 è il tema della prima offerta ricevuta dal cliente, che gli giunse senza alcuno sforzo da parte del direttore di un'azienda che aveva saputo che il cliente era senza lavoro, e che pensava che la sua esperienza nel vincere appalti pubblici avrebbe fatto al caso loro. Il cliente era entusiasta dell'offerta, 75.000 dollari all'anno per riorganizzare il settore vendite, più una generosa commissione su tutti gli appalti vinti presso il governo americano o governi stranieri. […]

Dissi al cliente di rifiutare l'offerta. 
Poiché questo è un tema di evento, la prima casa governa la persona che inizia l'azione in questo caso il direttore dell'azienda che aveva contattato il cliente. Qui la prima casa è governata da Mercurio retrogrado, nell' ottava casa della morte e della perdita, congiunto a Saturno. Plutone retrogrado (morte) sorge. Gli dissi che il direttore era molto anziano, malato e prossimo alla morte. La Luna (funzione) è nella dodicesima casa del direttore, ma anche in Vergine, quindi agisce sul lato nascosto della prima casa. Il vecchio si ostinava a mantenere un'azienda antiquata (Mercurio congiunto a Saturno), rifiutando di spiegarne il funzionamento. L'azienda era un'azienda vecchia maniera, ed il direttore era troppo vecchio e malato per mandarla avanti, ma allo stesso tempo troppo geloso del proprio potere per delegare la sua autorità a chiunque altro.

Il cliente disse “Vero, ed è per questo che vuole assumermi.”
Gli feci notare come i modi dittatoriali del vecchio, la sua paranoia e segretezza avessero mezzo l'azienda nei guai (Luna in dodici in congiunzione al Nodo Sud, e parte di fortuna nei gradi dei nodi). Non sarebbe stato solo il vecchio a morire, l'azienda se ne sarebbe andata con lui.
Se avesse accettato, il cliente avrebbe dovuto trasferirsi, sostenendo spese ingenti, ma l'azienda avrebbe chiuso presto (Mercurio retrogrado). Il cliente disse che ciò era vero: avrebbe dovuto trasferirsi a Chicago.

Il potenziale – ed indesiderato – trasloco è indicato dalla condizione del Sole. La settima casa governa il cliente, quindi la sesta dalla settima, ovvero la dodicesima, governa il suo impiego. Il Sole (governatore della dodicesima), cade nella terza dalla settima, indicando un nuovo ambiente che non sarebbe stato all'altezza delle sue aspettative. Questo perché il Sole, anche se trigono a Plutone, era opposto a Nettuno (delusioni o inganni). Il trigono del Sole a Plutone (il vecchio direttore) indicata l'offerta di lavoro, ma il vecchio non sarebbe riuscito a mantenere la promessa perché Plutone era retrogrado. Quindi il cliente, dopo essersi trasferito, avrebbe dovuto fare ritorno alla sua attuale residenza (la quarta della settima) poiché il suo governatore, Mercurio, era retrogrado. 
Gli dissi che l'azienda era prossima alla bancarotta (Giove retrogrado in seconda ed il Sole opposto a Nettuno).
L'ultimo pianeta cui la Luna si era congiunta era stato Venere in Gemelli, che aveva appena terminato una congiunzione a Marte, signore dell'ottava casa della bancarotta. Da ciò giudicai che vi erano state discussioni di una fusione o di un'acquisizione, per cercare di salvare almeno parte del denaro degli azionisti. […]
Il cliente rifiutò l'offerta. In un incontro successivo mi disse che il vecchio era morto, lasciando tutto in disordine, e che gli eredi avevano aperto le trattative con una grande azienda, per vendere anche se a condizioni meno favorevoli di quelle inizialmente offerte.

Barbara Watters, Horary Astrology and the Judgement of Events, Washington: Valhalla, 1973, pp. 126 – 130.

L' interpretazione e' ben illustrata, scorrevole e soprattutto corretta. Questo è lo stile interpretativo che trovate in ciascun libro di astrologia oraria, senza eccezione ed è questo tipo di esempi che non riuscirà mai a farvi capire come interpretare una vostra oraria, cosa è importante nella carta, e cosa non lo è.

L'autore non rivela la tecnica, direte, perché non vuole perdere clienti. Ed invece no, perché Watters – pur avendo un approccio moderno che io non condivido – nel suo libro ha rivelato tantissime nozioni tecniche. Praticare l'astrologia è una cosa diversa dall'illustrare la tecnica. Ciò che l'autrice non fa è illustrare passo dopo passo la tecnica da applicare.  
Quindi, procediamo ancora una volta con l'interpretazione del tema n. #4, illustrata passo dopo passo. La mia tecnica è diversa da quella di Watters, ma il risultato è lo stesso.

Si intende che siete perfettamente a vostro agio nel sentir dire cose come “l'Ascendente è assediato” oppure “la Luna è in Via Combusta”, “Mercurio è in Hayz” eccetera. Se così non è, il suggerimento è approfondire questi elementi di tecnica astrologica, per poi svolgere l'esercizio.


Le cose che vi servono


  • Il tema giusto (non è detto che sia il tema orario!), stampato su un foglio A4. Senza asteroidi, pianeti ipotetici, parti arabe ecc. diversamente il tema diventa difficile da leggere. La scelta di includere o meno Urano, Nettuno e Plutone dipende dall'approccio che preferite.
  • Una tabella delle velocità medie dei pianeti, ovvero: Saturno 2' 1'', Giove 4' 52'', Marte 37'', Sole 59' 8'', Venere 59' 8'', Mercurio 59' 8'', Luna 13 10' 36''
  • Uno schema di calcolo delle dignità e debilità planetarie, che potete scaricare qui.
  • I problemi, che trovate qui sotto
  • Le soluzioni, che posto la prossima settimana 
  • Carta e penna

...quando avrete tutte queste cose sul vostro tavolo mettetevi tranquilli per un po' di tempo, e seguite questi “passi” uno ad uno, facendo tutti gli esercizi. Guardate le soluzioni solo dopo, per capire se avete sbagliato e cosa. Che applichiate tecniche moderne o classiche, il risultato è simile. Ovviamente le tecniche classiche sono più accurate. Ma l'approccio da utilizzare è questione di scelta personale.



Problemi


(ovvero come analizzare un tema orario)


Problema #1. Valutare la domanda
La domanda è importante o è stata posta per gioco, per noia o per ansia? E' possibile ottenere risposta, o sapere come vanno le cose, semplicemente aspettando un paio di giorni, settimane o magari mesi, o parlando a persone?

Se la domanda non è importante, e se potete conoscere la risposta semplicemente aspettando, non erigete il tema. Semplicemente: distraetevi, fate qualcosa, qualsiasi cosa. Innaffiate le piante, cambiate la lettiera al gatto, cucinate. La risposta verrà da se. In questo caso l'astrologia non è necessaria.

Problema #2. Che tipo di tema è adatto per questa interrogazione?
I casi in cui è necessario erigere un tema elettivo anziché un tema orario sono sicuramente specificati nel vostro manuale. Quindi, erigete il tema che fa al caso vostro – sia esso un tema elettivo oppure un tema orario.

Problema #3. Quali sono i significatori?
Per risolvere questo problema, può essere necessario rileggere la descrizione delle case. I significatori sono attribuiti partendo dalle case. Osservate dove si trovano le cuspidi, e che pianeti le governano. Osservate se una casa si estende su più segni, e che pianeti li governano. Non dimenticate di notare se una delle cuspidi è congiunta ad una stella fissa.
Problema #4. Si verifica almeno una delle c.d. “considerazioni prima del giudizio”?
Se si, siamo in presenza di un “campanello di allarme”. Alcuni scrivono che la presenza di una delle “considerazioni” rende la carta invalida. In realtà la carta è validissima. Ciascuna delle considerazioni ha un significato diverso, che va gioco forza tenuto in considerazione nell'interpretazione.

Problema #5. In che condizione sono i significatori?
Le prime volte è utile compilare lo schema di calcolo. Man mano che acquisirete pratica, saprete immediatamente trovare la soluzione a questa domanda. Considerate anche congiunzioni a stelle fisse.

Problema #6. In che condizione è la Luna?
Idem, ma osservate anche la fase lunare, ed eventuali congiunzioni a stelle fisse. Vi è chi considera la Luna un co-significatore del consultante, e vi è chi ritiene che la Luna mostri la sequenza degli eventi. Io propendo per la seconda interpretazione.

Problema #7. Quali aspetti ha appena formato la Luna?
Qui potete applicare vari metodi. Vi è chi guarda la carta, chi usa un software, chi adotta il metodo della linea graduata ecc.

Problema #8. Quali aspetti formerà la Luna?
Come sopra.

Problema #9. Esistono aspetti tra i significatori? Esistono aspetti per antisci?
Cerchiamo solo gli aspetti tolemaici, ed inoltre: raccolte e traslazioni di luce ecc. Gli antisci non vanno mai dimenticati perché complementano gli aspetti esistenti nel tema.

Problema #10. Che aspetti ricevono i significatori?
Qui entrano in gioco gli altri pianeti, che non hanno il ruolo di significatori.