giovedì 28 agosto 2014

Vettio Valente, Tolomeo, Abu Ali e William Lilly sulla sterilità e la fertilità.


Questo post nasce da una discussione recentissima sulle indicazioni di sterilità nei temi natali, che, incuriosendomi, mi ha spinto a prendere i testi che avevo sottomano, per comprendere come gli autori classici hanno trattato questa questione. Chiaramente, queste NON SONO diagnosi mediche, ma solo scritti di astrologi attivi in passato.

Qui di seguito trovate delle traduzioni da una piccola selezione di testi. I passi tradotti sono offerti "così come sono" e non hanno pretesa di completezza né di rigore filologico. A presto i commenti, e molto probabilmente delle integrazioni.



Antologia, Libro I, paragrafo 1


Saturno da scapoli e nubili, lutti e mancanza di figli.

Antologia, Libro I paragrafo 39



La parte dei figli, che è dedotta da Mercurio e Venere, deve essere esaminata. Se è afflitta da Saturno e Marte, causa mancanza di figli oppure la loro perdita, ma se è aiutata da Giove dà ottimi figli. Quindi è necessario esaminare il governatore della casa della parte dei figli, che è calcolato così: per le natività maschili, la parte è trovata calcolando la distanza da Giove a Mercurio (per le donne, da Giove a Venere), e poi contando questa distanza dall'Ascendente. Se il governatore della parte dei figli è in aspetto con i malefici, distrugge i figli. Se è in aspetto con i datori di figli, indica progenie.

Petosiris dice: “Quando Giove, Venere e Mercurio non sono afflitti, indicano ottimi figli. Quando è vero il contrario, causano lamenti e la morte dei figli. Se le stelle in aspetto con i Datori di Figli sono in segni bicorporei, o essi sono in segni bicorporei, il numero si raddoppia. Astri femminili in aspetto con il Datore di Figli danno figlie femmine. Stelle maschili danno figli maschi.”

Per natività maschili: Se Giove è con Marte come il governatore della casa di Marte, o se Marte è il governatore della casa di Giove e se Saturno è in aspetto con Venere o nella casa di Venere, la configurazione produce mancanza di figli, e taglia quelli che già sono nati.

Per natività femminili: la Luna nei luoghi di Mercurio e Venere in segno maschile in aspetto a Saturno o con Saturno come governatore della sua casa causa mancanza di figli e distrugge quelli già nati. Se Giove è in contatto con la Luna o Venere, se la Luna è nei luoghi di Mercurio, se Saturno è in opposizione o al Medio Cielo, e se Marte è in aspetto con Saturno, il nativo avrà un solo figlio o sarà senza figli. Venere in aspetto con Giove ed afflitta da Saturno è causa di parto difficile. Se anche la Luna è afflitta, il nativo non avrà figli. Saturno e Marte al Medio Cielo, o uno al Medio Cielo, l'altro al Fondo Cielo, causano mancanza di figli a meno che un benefico sia in aspetto.





Tetrabiblos
Libro IV Capitolo 5. Del Matrimonio


(...) Ancora, se Venere è con Saturno, produce solo unioni piacevoli e durature, ma se Mercurio è presente, esse sono anche benefiche. Ma se Marte è presente il matrimonio sarà instabile, dannoso e pieno di gelosie. E se essa è nello stesso aspetto ad essi, indica matrimonio con coetanei, ma se si trova più ad Est di essi, matrimonio con uomini o donne più giovani, e se si trova più ad Ovest, con uomini o donne più anziani. Ma se Venere e Saturno sono anche in segni comuni, cioè il Capricorno o la Bilancia, portendono matrimonio tra consanguinei. Se la Luna è presente in questa configurazione quando è all'oroscopo o al Medio Cielo, essa fa si che gli uomini sposino le loro madri, o le sorelle delle madri, o le madri adottive, e che le donne sposino i loro figli, i figli dei loro fratelli, o i mariti delle loro figlie. Il Sole, particolarmente se i pianeti tramontano, fa si che gli uomini sposino le proprie figlie, le sorelle delle proprie figlie, o le mogli dei propri figli, e che le donne sposino i padri, i fratelli dei padri, o i padri adottivi. Ma se avviene che questi aspetti non sono composti da segni dello stesso genere, ma in luoghi femminili, producono individui depravati, pronti in ogni modo alla partecipazione attiva e passiva, ed in ogni caso osceni, come ad esempio nella parte iniziale e finale dell'Ariete, nelle Iadi, in Acquario, nelle ultime parti del Leone e nel volto del Capricorno. Ma se la configurazione è angolare, sui primi due angoli, l'orientale ed il Medio Cielo, fanno mostra della loro anormalità e la portano persino nei luoghi pubblici. Sugli ultimi due, l'occidentale ed il settentrionale, producono spadoni ed eunuchi, donne sterili e quelle senza menorrea. Se vi è Marte, uomini che hanno perso i genitali, oppure le cosiddette tribadi.


Libro IV, Capitolo VI.
Dei Figli

Poichè l'argomento dei figli segue quello del matrimonio, dobbiamo osservare i pianeti al Medio Cielo o in aspetto con esso o con la sua succedente, la casa del Daimon o, di norma, quelli connessi ai luoghi diametralmente opposti. E noi dobbiamo considerare che la Luna, Giove e Venere portendono figli, il Sole, Marte e Saturno indicano pochi figli o nessuno. Mercurio deve essere considerato comune a qualsiasi gruppo di pianeti si trova in aspetto, e dà figli se è stella mattutina, mentre li toglie se è stella vespertina.

I pianeti che danno prole, quando sono semplicemente in questa posizione e da soli, danno prole singola, ma se sono in segni bicorporei e femminili, ed allo stesso modo in segni fecondi, come i Pesci, il Cancro e lo Scorpione, [ne] danno due o più. Se sono maschili, poiché sono in segni maschili o in aspetto al Sole, danno figli maschi, ma femminili se sono femminili. Se i pianeti malefici prevalgono, o se si trovano in luoghi sterili, come il Leone o la Vergine, danno figli, ma non a buon fine né per molto tempo. Quando il Sole ed i pianeti malefici governano questi luoghi, se sono in segni maschili o sterili, e se non sono sopraffatti dai benefici, significano totale mancanza di figli. Ma se sono in segni femminili o fecondi o hanno la testimonianza dei benefici, danno discendenza, ma patirà ferite ed avrà vita breve. Se entrambe le hairesis sono in relazione con i segni che significano la prole, vi saranno perdite tra i figli, o di tutti o di alcuni, in base alla superiorità dei pianeti della hairesis che testimonia, qualsiasi sia in maggiore numero o potenza, poiché sono più prossimi all'Oriente o più vicini agli angoli, o superiori, o succedenti. Se i pianeti che governano detti segni ascendono, e danno figli, e se si trovano nei propri luoghi, daranno figli famosi ed illustri. Ma se discendono e si trovano in luoghi della hairesis opposta, i figli saranno umili ed oscuri. E se sono in armonia con l'oroscopo e con la Parte di Fortuna, i figli saranno amati dai genitori, attraenti, ed erediteranno il patrimonio dei genitori. Se sono disgiunti o opposti, saranno litigiosi, fastidiosi, causeranno danno e non otterranno il loro patrimonio. Allo stesso modo, se anche i pianeti che danno figli sono in aspetto armonioso tra essi, i figli nutriranno amore fraterno e rispetto reciproci. Ma se sono disgiunti o opposti, i figli litigheranno o tesseranno trame ed intrighi. Dettagli possono congetturarsi usando in ogni caso come oroscopo il pianeta che dà figli, e facendo dell'indagine su questo pianeta e procedendo l'indagine degli argomenti più importanti dal resto della configurazione, come in una genitura.



Libro IV. Capitolo XII.
Di ferite e malattie


(…) in massima parte è un principio generale che e ferite si verifichino quando i pianeti malefici significatori sono orientali, e le malattie quando sono vespertini. Il motivo è che queste due cose sono distinte – una ferita affligge il soggetto una volta per tutte e non da dolore duraturo, mentre una malattia si verifica in maniera cronica o acuta.

(…) Ancora se Venere è su uno dei segni suddetti, particolarmente [se è] occidentale, congiunta a Saturno o in aspetto con esso o se ha scambiato le case, ed è inferiore a Marte o lo ha in opposizione, gli uomini sono sterili, e le donne hanno aborti, nascite premature, ed embriotomie, particolarmente in Cancro, Vergine e Capricorno (...)






Il Giudizio delle Natività
Capitolo 20. La condizione dei figli, e delle cose significate dalla quinta casa.


Per queste, guarda alla casa dei figli ed al suo signore, a Venere e Giove, ed anche alla parte dei figli ed al suo signore, ed al signore della triplicità di Giove. Poichè quello che tra questi ha maggiore dignità in un segno di molti figli, libero da ogni aspetto dei pianeti malefici, in aspetto all'Ascendente, e particolarmente se è in un angolo o succedente agli angoli significa molti figli.


E se è in un segno che significa pochi figli, impedito da pianeti malefici, e Giove è combusto, e Venere impedita, significa che il nativo sarà sterile e non avrà mai figli. E se il signore dell'Ascendente si applica al signore della settima, significa molti figli che non sono legittimi. E se il signore della settima si applica al signore dell'Ascendente, significa figli da schiave. E di che molti figli sono significati da Giove e da Venere, pochi da Saturno e Marte ed un numero intermedio dal Sole, dalla Luna e da Mercurio.

Ma se i signori della triplicità di Giove sono in buoni luoghi del cerchio, significano molti figli e gioia da essi. Ma se uno di essi è in un luogo favorevole, ed altri in luoghi reietti o malefici, significa che il nativo avrà un figlio eccellente ed onorato. Ma tristezza sarà a lui causata dal resto dei suoi figli, poiché se i signori della triplicità di Giove sono cadenti dagli angoli o sotto i raggi del Sole, pochi figli sono indicati.

Inoltre, se Giove e Mercurio sono nei proprio domicilio o esaltazione, negli angoli o nelle succedenti agli angoli, ed i signori delle loro triplicità sono in luoghi favorevoli del cerchio, liberi da qualsiasi aspetto dei malefici e dagli impedimenti, significa molti figli e gioia da essi. E guarda alla parte dei figli ed al suo signore, al pianeta unito ad essa, o alla stella configurato con essa, e giudica la fortuna dei figli in base alla misura delle case ed alla loro qualità di forza o debolezza.

E sappi che quando la parte dei figli è in un angolo o in una succedente, significa molti figli ed armonia tra essi. Se è cadente dagli angoli, e specialmente nelle case che non sono in aspetto con l'Ascendente, significa pochi figli ed un veloce distacco. Inoltre se la parte dei figli non è in aspetto a pianeti favorevoli, significa la morte del primogenito, che forse può essere nato morto. Ed il nativo avrà sempre dispiaceri dai fuoi figli. Ma se vi è un pianeta fortunato quadrato o opposto alla parte dei figli, significa molti figli. Ma se un pianeta malefico lo osserva con gli stessi aspetti, significa pochi figli e poca gioia da essi. E se Venere è impedita da Saturno, guarda alla parte dei figli. E se è in un angolo e non aspetta Giove o Venere, significa pochi figli e sterilità, particolarmente se anche la Luna è impedita.

E se Giove, Venere e Mercurio sono liberi dagli aspetti dei pianeti malefici, liberi da retrogradazione, e liberi da combustione, il nativo sarà padre di molti figli. Ma se sono impediti dai malefici, o nel loro esilio e caduta, o sotto i raggi del sole, non avrà figli, e se ne ha moriranno.

E se un pianeta fortunato è nel quinto segno, ed il signore della casa dei figli è libero da ogni aspetto dei pianeti malefici e libero da impedimenti, ed in aspetto al Medio Cielo, significa che il nativo avrà molti figli che andranno d'accordo. Diversamente un pianeta malefico nella casa dei figli, ed il signore della casa dei figli cadente da un angolo significa pochi figli e la morte precoce di uno di essi, e specialmente se è cadente dall'angolo della quarta o della settima. Ed in tutte le natività i luminari impediti da un pianeta malefico, e senza aspetti dei pianeti fortunati significano pochi fili e poco denaro.

Se hai compreso e considerato correttamente tutto ciò, raggiungerai la verità in questi giudizi, se Dio vuole.




Christian Astrology, Volume III
La Quinta Casa ed i suoi Giudizi ad es. dei Figli



Qui devi considerare la quinta casa, poi la undicesima e la prima, e se in queste case trovi pianeti fertili in segni prolifici, figli sono promessi. Segni sterili sono sulla cuspide di queste case, e pianeti aridi in esse, sono un'argomentazione di mancanza di prole. Quando nessun pianeta è in queste case, fai ricorso al signore della quinta, e raccogli le testimonianze di sterilità e fertilità, giudicando in base alle testimonianze maggiori.


I pianeti che significano ciò sono Giove, Venere, la Luna così come il Nodo Nord.
Pianeti aridi [sono] Saturno, Marte, il Sole, ed a questi significatori si aggiunge il Nod Sud.

Mercurio è di una tale natura convertibile, e così indifferente da essere giudicato in base al pianeta la cui natura assume, o per congiunzione o aspetto, o nella sua costituzione per dignità essenziale, come noi abbiamo in precedenza descritto nel giudizio sulla terza casa.

Se un pianeta che promette prole è nella quinta, ed un pianeta di natura contraria nell'undicesima, preferisci il pianeta nella quinta al pianeta nell'undicesima e dì che il nativo avrà figli. Al contrario, se il pianeta sterile è nella prima, ed un prolifico nell'undicesima, il significato è di sterilità e mancanza di figli, diversamente il contrario.

Se in queste case non vi sono pianeti, considera il signore della prima, se è un pianeta fecondo il nativo avrà figli. Se è un pianeta sterile, il nativo non ne avrà, o ne avrà pochi, o [non] vivranno.

Considera la natura dei segni dove sono i pianeti, che mostrano fertilità o sterilità, se sono sterili o fertili, o di significato mediocre, la qualità di questi segni va mischiata e conferita alla natura dei pianeti. Poichè se un pianeta fecondo è in segno fertile, specialmente nella quinta casa, è un significatore evidente di prole. Giudica il contrario di un pianeta sterile in segno sterile. Un pianeta fertile in segno sterile mostra mediocrità, nel qual caso devi ricorrere agli altri significatori. Un pianeta di natura sterile in un segno fertile fa poco in questo tipo di giudizio. Pronuncia il giudizio sull'aver prole o meno secondo il numero di testimonianze maggiori.


Albubater, Schoner ed altri hanno tramandato questi aforismi, che sono ampiamente menzionati da Origano a p. 640


Luna e Mercurio nella quinta, ed il signore del segno o dei segni dove si trovano libero da ogni impedimento denotano molti figli.

Mercurio orientale, in buon aspetto con i [pianeti] fortunati, poiché partecipa della loro natura, mostra molti figli. Ma se è occidentale e configurato con gli infortuni, argomenta sterilità.

La Luna in quinta promette figli, ma se Saturno è li, nella stessa casa, avranno cattiva salute.

Se il segno della quinta, il segno dove si trova il signore della quinta, ed il segno ascendente sono prolifici, molti figli sono promessi.

Venere all'Ascendente, e Giove nella settima, mostrano figli, e che da essi deriverà molto bene ai genitori.

Giove trigono alla Luna in segni umani o umidi da figli.

Venere e la Luna nella quinta casa, specialmente in segno fertile, da molta prole, e dichiara che i figli godranno di bene.

Tutti i pianeti in segni fertili danno abbondanza di figli.

Infortuni nella casa dei figli, e sfortunati, se sono deboli, il nativo può avere figli, ma se sono molto afflitti non vivranno. Se grandemente [afflitti] sono argomentazione di sterilità.

Venere in prima o in settima, congiunta o opposta a Saturno, o in una delle sue dignità commutative ad es. lui nei termini di lei e lei nei termini di lui, o se Saturno è in Toro e Venere in Capricorno, indicano sterilità maschile, aborto alle donne, o che il nativo morirà dopo aver visto la luce.

Saturno nella prima ed il Sole quadrato a Giove negano la prole.

Se il Sole, Saturno o Marte governano l'Ascendente, la quinta e la undicesima, senza un buon aspetto dei [pianeti] fortunati, o se sono nella casa dei figli, e non vi è alcun pianeta in quella casa, negano i
figli.

Il Sole con Saturno e Mercurio nell'undicesima o nella quinta, in aspetto alla Luna mostra che il nativo morità senza aver figli, o se nascono, muoiono all'improvviso.

La maggiore testimonianza del non aver figli è il signore della quinta retrogrado o combusto, specialmente quando il significatore è un infortuno. So [di casi] ove Giove è nella quinta di una natività, in Cancro, retrogrado, e non vi sono figli, anche se sia il marito che la moglie sono molto adatti.